A proposito dell'occupazione abusiva del nostro Circolo di Primavalle. Parla la Segreteria della Federazione di Roma del PRC-SE

Partito della Rifondazione Comunista Federazione di Roma. Alle compagne e ai compagni della Federazione PRC Roma, agli iscritti del "Panzironi". A proposito dell'occupazione abusiva del Circolo di Primavalle Pochi giorni fa, la Federazione romana del Partito Comunista (PC) ha diffuso un comunicato in cui annunciava trionfalmente il passaggio del Circolo PRC "Panzironi" di Primavalle al loro Partito. Nulla di straordinario, verrebbe da pensare; l'episodio potrebbe tranquillamente essere ascritto alla pulsione all'auto-dissoluzione che sembra animare la sinistra comunista, tanto più presente quanto più ci si proclama più comunista di chiunque altro. Peccato che i fatti siano di tutt'altra natura. Effettivamente un gruppo di compagne e compagni del "Panzironi" ha comunicato il 10 novembre la volontà di abbandonare Rifondazione e alcuni di loro, non tutti, sembra abbiano aderito al PC. Si tratta di scelte individuali che non coinvolgono minimamente il Comitato Direttivo del Circolo che non ha votato - e non avrebbe neanche avuto titolo a farlo - alcunchè a riguardo. A seguito di ciò, con la probabile complicità di qualcuno dei fuoriusciti, alcuni esponenti del PC si sono intrufolati nella sede, hanno sostituito la serratura e, come abbiamo potuto verificare ieri sera, impediscono l'accesso ai numerosi compagni e compagne che ancora fanno parte del Circolo e ai dirigenti della Federazione di Roma del PRC. Per farla breve, siamo di fronte ad uno scellerato atto di forza: l'occupazione abusiva di una sede della Federazione di Roma del PRC, unica legittima titolare del contratto d'affitto. Eravamo abituati a pensare che le occupazioni fossero rivolte agli immobili pubblici e privati abbandonati e inutilizzati e che i comunisti dovessero impiegare le proprie energie nel contrasto agli avversari di classe e ai fascisti. Prendiamo atto che c'è chi preferisce rivolgere i propri sforzi contro gli altri comunisti. Ma stiano tranquilli, gli occupanti abusivi: utilizzeremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per rientrare in possesso della nostra sede il più presto possibile.

La Segreteria della Federazione di Roma del PRC-SE Roma, 15 novembre 2017