ORTALE (CPN/PRC): VALERIO E CARLA VERBANO, LA MEMORIA NON SI CANCELLA.

Valerio e Carla Verbano.jpg

Domenica prossima saranno passati 35 anni esatti dal criminale omicidio di Valerio Verbano nella sua abitazione a via Monte Bianco. I camerati dei NAR, rimasti impuniti nei decenni seguenti, non ebbero il minimo rispetto per Carla e suo marito, imbavagliandoli dentro alla propria abitazione ed attendendo Valerio, così da freddarlo poi a colpi di pistola davanti agli occhi atterriti dei suoi genitori, dopo una breve colluttazione nella quale Valerio si difese fino al suo ultimo respiro. Anche quest’anno i compagni e le compagne di Valerio hanno lanciato una serie di appuntamenti per tenerne alta la memoria nel quartiere dove è cresciuto, ha militato da giovane compagno comunista e quindi nella nostra città. Il primo appuntamento per tutte e tutti è questo sabato alle ore 16 sotto alla casa di Carla e Valerio in via Monte Bianco, da dove partirà un corteo cittadino antifascista che attraverserà il popolare quartiere del Tufello. Il giorno seguente, 35° anniversario dell’assassinio, UN FIORE PER VALERIO, da portare e lasciare sempre a via Monte Bianco, dove è posta la targa che lo ricorda ed una bella bandiera rossa. La memoria non si cancella e la rivolta continua! Lo afferma in una nota Claudio Ortale membro del Comitato Politico Nazionale di Rifondazione Comunista.