Memoria

RANIERO PANZIERI, 50 ANNI DOPO

Lotte  Operaie.jpg

il 9 ottobre 1964 moriva improvvisamente e prematuramente (aveva 43 anni) Raniero Panzieri, il fondatore dei Quaderni rossi, una delle più originali figure di dirigente e intellettuale militante del movimento operaio italiano. La sua influenza fu determinante per la "nuova sinistra" e il movimento sindacale, le sue analisi anticiparono il ciclo di lotte operaie degli anni '60-'70, la sua opera di rinnovamento del marxismo e di reinvenzione delle forme della politica e dell'organizzazione della cultura rappresentano ancora un esempio valido di rifondazione del socialismo e del comunismo oltre la socialdemocrazia e lo stalinismo. La sua biografia di militante e intellettuale coerente e non allineato, che paga con l'emarginazione la sua ricerca di nuove strade, costituisce un esempio etico e politico di inestimabile valore in questa Italia di opportunisti e ignavi.

oggi 9 Ottobre 2014 John (Winston Ono) Lennon cantautore, polistrumentista, poeta, attivista britannico avrebbe compiuto 74 anni

cantautore, polistrumentista, poeta, attivista e attore britannico..jpg


« If you want to be a hero, well, just follow me. »

 

 

 

 

« Se vuoi essere un eroe, bene, seguimi. »

(Working Class Hero, John Lennon)

 

8 ottobre 1967: Hasta siempre Comandante

Quanto si sa degli ultimi giorni del Che, e della sua morte, sono passati alla storia attraverso il suo celebre diario in Bolivia.

8 ottobreLe informazioni che ci arrivano,riguardo alle ultime giornate di Guevara sono sicuramente drammatiche e finiscono il giorno prima della sua cattura.

E` l`8 ottobre 1967 ed oramai da giorni la colonna dell'Esercito di Liberazione Nazionale Boliviano ,guidata dal Che, è circondata nella zona montuosa del quebrada del Yuro. Dopo una feroce battaglia con l'esercito Boliviano, supportato da una squadra di Rangers e dalla CIA, il Che viene catturato dopo essere stato ferito.

Tenuto prigioniero fino alla mattina dopo viene ucciso da diversi colpi di pistola dal soldato Mario Teràn, scelto a caso fra la truppa per fare da giustiziere.

Anna Stepanovna Politkovskaja (in russo А́нна Степа́новна Политко́вская; New York, 30 agosto 1958 – Mosca, 7 ottobre 2006)

La tomba di Anna Politkovskaya.jpg

"Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede. Le parole possono salvare delle vite". Il 7 ottobre 2006 (giorno del compleanno di Putin) quattro colpi di proiettile di una pistola Makarov PM fa cadere, nell’ascensore del suo palazzo, una penna libera, una donna libera. Anna Politovskaja, giornalista russa impegnata sul fronte dei diritti umani. I suoi reportage, i suoi libri e i suoi articoli, pubblicati su Novaja Gazeta, raccontano e portano sotto gli occhi del mondo intero la situazione cecena e le brutalità compiute dall'esercito russo nei confronti di inermi cittadini in Cecenia opponendosi in maniera aperta alla politica del governo russo e del suo presidente, Vladimir Putin.

 

Dal 29 Settembre al 5 Ottobre 1944. Strage di Marzabotto (Marzaaboott come dicono i bolognesi di monte). A settant’anni dal più feroce eccidio nazista in Italia il regime mente sempre.

Resistenza e Fedeltà.jpg

Settant'anni fa, di questi giorni e per una settimana, dal 29 settembre al 5 di Ottobre del 1944 i nazisti - aiutati dai "volenterosi" complici fascisti - rastrellavano la popolazione di Marzabotto, Montesole e altre frazioni delle colline bolognesi, proprio sopra a dove corre oggi l'autostrada,

fu la tragica tappa finale di una «marcia della morte» che era iniziata in Versilia. L'esercito alleato indugiava davanti alla Linea Gotica e il maresciallo Albert Kesserling, per proteggersi dall'«incubo» dei partigiani, aveva ordinato di fare «terra bruciata» alle sue spalle.

3 Ottobre 2013 - 3 Ottobre 2014. Sabir a Lampedusa, Prc presente. Per ricordare le vittime del 3 ottobre: mai più morti nel Mediterraneo! di Stefano Galieni, Responsabile Migranti PRC –

Grazie Lampedusa.jpg

Verrebbe da dire, “Un anno dopo, sul luogo del delitto”. Lampedusa 3 ottobre 2013 alle ore 7 del mattino. Un barcone enorme, con a bordo oltre 530 persone è in arrivo sulle coste dell’isola, inspiegabilmente sfuggito ai controlli e alle richieste di intervento, in uno dei tratti di mare più controllato del pianeta. Chiedono aiuto gli uomini, le donne e i bambini ammassati su quella nave ormai ferma, qualcuno di loro prova a dar fuoco ad una coperta per richiamare l’attenzione. La nave si incendia, per sfuggire alle fiamme le persone si riversano su un unico lato portando al rovesciamento del natante. I pescatori di Lampedusa si rendono conto immediatamente di dover intervenire, si gettano in mare con le proprie imbarcazioni e riescono a trarre in salvo quante più persone possibili.

Un Ricordo Senza Pace! Walter Rossi (Roma, 12 Aprile 1957-Roma, 30 settembre 1977). Ammazzato su Via delle Medaglie d'Oro dai fascisti della sezione del Msi della Balduina che scendevano la strada di fianco ad un blindato della Polizia il 30 settembre '77

Walter Rossi un ricordo senza PACE.jpg

Un Ricordo Senza Pace -Walter Rossi (Roma, 12 Aprile 1957 - Roma, 30 settembre 1977) - E' stato un militante comunista italiano, appartenente a Lotta Continua, ucciso all'età di vent'anni da un proiettile che lo colpì alla nuca il 30 settembre 1977 in Viale delle Medaglie d'Oro a Roma, mentre partecipava ad un volantinaggio antifascista: (http://www.walterrossi.it) Da Roma Nord a Roma Sud il 26, il 27 ed il 30 settembre si parla di Walter Rossi, di antifascismo e della memoria storica come risorsa collettiva da tutelare, uno dei tanti beni comuni che sono oggi sotto attacco. Al Trionfale, nel quartiere che fu teatro dell'omicidio di Walter, presso la fermata metro di Via Cipro (Piazzale degli Eroi) si svolgerà un evento articolato su due giorni dal titolo: "Walter Rossi: Memoria Bene Comune" patrocinato dal I Municipio Roma Centro.

Aldrovandi, Ferrero: Non dimentichiamo Federico, ucciso il 25 settembre 2005. Istituire reato di tortura e formare le polizie perchè non succedano più delitti come il suo.

Aldrovandi, Ferrero: Non dimentichiamo Federico, ucciso il 25 settembre 2005. Istituire reato di tortura e formare le polizie perchè non succedano più delitti come il suoIl 25 settembre 2005 veniva ammazzato a Ferrara un ragazzo, Federico Aldrovandi.

Nel Tevere le ceneri dei gappisti di via Rasella. Da oggi 21 settembre Carla Capponi e Rosario Bentivegna riposano cullati dalle acque del Tevere. Dopo il no alla sepoltura nel cimitero Acattolico. Per l'ANPI è una macchia per la nostra democrazia.

carla capponi rosario bentivegna.jpeg

Negata la sepoltura nel cimitero Acattolico, da oggi 21 settembre Carla Capponi e Rosario Bentivegna riposano cullati dalle acque del Tevere. Le ceneri dei due gappisti protagonisti dell'attentato di via Rasella del 1944 contro l'esercito tedesco sono state disperse nel biondo fiume di Roma, al termine di una travagliata vicenda definita dall'Anpi una "macchia nera nella democrazia". Ha parlato di "scelta dolorosa", invece, il sindaco Ignazio Marino ricordando che la volontà dei due compagni, nella lotta partigiana e nella vita, era quella di essere seppelliti nel Cimitero Acattolico di Testaccio, a due passi da Porta San Paolo, luogo simbolo della Resistenza romana. Un desiderio rimasto tale, dopo il mancato via libera da parte dello stesso cimitero, nonostante gli interventi di Regione e Campidoglio.

"C'è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce"

Buon compleanno Leonard Cohen.jpg

Leonard Cohen compie oggi, 21 settembre 2014, ottant'anni. E'  uno dei più eclettici e sorprendenti e emozionanti artisti del Novecento. Leonard Cohen, un personaggio eccezionale che ha fatto, e continua a fare, dell'arte, nel senso più vasto del termine, il filo conduttore di tutta la sua vita. Musicista, poeta, romanziere, cantautore: questo straordinario artista è tutto questo; e per chi sa ascoltarlo o leggerlo anche qualcosa di più. Buon compleanno Leonard cantore della malinconia, della solitudine, dell'emarginazione e degli amori persi e ritrovati; non smetteremo mai di sentire o leggere i tuoi versi, teneri, romantici, passionali, fragili e risoluti al tempo stesso. Grazie.

Cile, l’altro 11 settembre. Golpe pinochettista. 41 anni dal colpo di stato che spazzò via il socialismo allendista.

Crear Poder Popular.jpeg

11 Settembre 1973 – 11 Settembre 2014 l’America latina ricorda «l’altro 11 set­tem­bre»: il golpe in Cile con­tro il governo di Sal­va­dor Allende. Quel giorno di 41 anni fa, il gene­rale Augu­sto Pino­chet, soste­nuto dai padrini Usa, spazzò via il trien­nio allen­di­sta e una pos­si­bile tra­sfor­ma­zione poli­tica e sociale, incom­pa­ti­bile con gli inte­ressi di Washington. L’opinione degli Usa sull’elezione di Allende risulta da una con­ver­sa­zione, dese­cre­tata, tra l’allora Segre­ta­rio di stato, Henry Kis­sin­ger, e il diret­tore della Cia, Richard Helms: «Non per­met­te­remo che il Cile fini­sca nel canale di scolo», dice Kis­sin­ger. «Sono con lei», risponde Helms. È il 12 set­tem­bre del 1970.

L’8 settembre del 1943 è una data tragica nella memoria degli italiani.

8 settembre 1943:
così è rinata la Patria

Armistizio 8 settembre 1943 Corriere della Sera

Pubblichiamo una nota di Claudio Ortale, insegnante, fondatore, tecnico e ora nuovamente presidente dell’Associazione Dilettantistica “Umberto Cerboni - Basket Primavalle” -"TRE MOMENTI E UN OBIETTIVO IMPORTANTE PER RICORDARE MARIO DELLE CAVE

Domenica Sette Settembre ricorre il terzo anniversario dalla scomparsa di Mario Delle Cave, il nostro “Mariuccio”, cresciuto fin da bambino nel BKP Basket Primavalle e poi approdato, dopo i 14 anni, alla Stella Azzurra. La sua tragica morte a Tor di Quinto, datata 7 settembre 2011, e la giustizia negata lasciano ancora aperte le ferite per chi ha apprezzato e voluto bene a questa promessa del basket azzurro, la cui vita che è stata spazzata via da un blindato dei carabinieri.

4 settembre 1970: Allende, el pueblo te defiende!

E' il 4 di settembre 1970. La coalizione di sinistra Unidad Popular (che raggruppa Partito Socialista, Partito Radicale, Partito 4 settembreComunista e Movimento de Acciòn Popular Unitario con l'appoggio esterno di tutti i sindacati) vince le elezioni in Chile. Il candidato si chiama Salvador Allende Gossens. Non è la prima volta che Allende cerca di portare le ragioni dei lavoratori cileni all'interno del palazzo presidenziale de La Moneda. Ma non è necessariamente ovvio che pur avendo la maggioranza di voti si possa andare a ricoprire posti di potere in un paese che ospita una buona fetta di grandi interessi stranieri. USA e non. Così il medico di Valparaiso ha già perso le elezioni del '58, per il 3 per cento. E quelle del '64. Questa volta no.

Antifascisti sempre, con Renato nel cuore. Otto anni fa il 27 Agosto del 2006 due giovanissimi neofascisti assassinavano vicino Roma Renato Biagetti. Sua madre e i suoi compagni non hanno mai smesso di rivendicare i suoi sogni.

Antifascisti Sempre con Renato nel Cuore.jpg

I Comunisti di Primavalle lo ricordano riproponendo le parole che la mamma di Renato scrisse parlando con la voce di suo figlio: «Mi chiamo Renato Biagetti. A me i fascisti non fanno paura. Non mi hanno mai fatto paura. Nemmeno quando mi hanno ucciso. Quelli che mi fanno paura sono quelli che non dicono nulla, non vedono nulla, non sanno nulla. Quelli che ancora pensano che sono ragazzate o che “quelli come me se la sono andati a cercare”. Quelli che dicono che è folklore. Bandiere nere, svastiche, saluti romani. Folklore, come i ballerini con il tamburello o le processioni con il santo con appesi i serpenti. Fenomeni marginali, sacche di delinquenza. Risse tra balordi. Tre righe in cronaca. Intanto si riscrive la storia. Si mischiano i morti. Si dimenticano cause, ragioni. Io sono morto per loro. Non per voi. Sono morto per loro. E a loro continuo a pensare.

In ricordo di Palmiro Michele Nicola Togliatti (Genova, 26 marzo 1893 – Jalta, 21 agosto 1964) si anche i Comunisti di Primavalle ricordano “il Migliore” il grande politico e antifascista italiano, leader storico del Partito Comunista Italiano.

Militanti Comunisti per Commemorare Togliatti.jpg

Nella figura di Palmiro Togliatti, del quale oggi ricorre il cinquantesimo anniversario della morte, l’Italia celebra uno dei padri della Costituzione. Le Comuniste ed i Comunisti per ricordarlo nel giorno dell'anniversario della sua morte hanno portato una semplice corona di fiori sulla sua Tomba al Verano il cimitero di Roma. Ora vogliamo pensare e lavorare concretamente, seriamente, ad un Convegno di riflessione storico-politica sulla figura e sull'opera di Togliatti e che anche il Congresso nazionale del PRC aveva deciso. “Veniamo da molto lontano e andiamo molto lontano! Senza dubbio! Il nostro obiettivo è la creazione nel nostro Paese di una società di liberi e di eguali, nella quale non ci sia sfruttamento da parte di uomini su altri uomini. (dal discorso Per la sfiducia al IV Governo De Gasperi, Assemblea Costituente, 26 settembre 1947, in Discorsi parlamentari: 1946-1951, Camera dei deputati).

Celebrazioni dei 70 anni dalla Liberazione di Livorno: commozione e totale assenza del Pd SenzaSoste.it - Il 19 Luglio del 1944 i Partigiani del X° Distaccamento "Oberdan Chiesa" liberavano Livorno dal giogo nazifascista

anpi_70_anni.jpg

Il 19 Luglio del 1944 i Partigiani del X° Distaccamento Oberdan Chiesa (https://www.facebook.com/25aprile2014) insieme agli Alleati liberavano Livorno dal regime nazi-fascista. Le truppe partigiane entrarono nella città il giorno 17 in realtà, ma ci vollero altri 2 giorni per la bonifica dalle bombe lasciate dai tedeschi e dai repubblichini e stanare gli ultimi cecchini. Il 19 viene quindi celebrata come data ufficiale della Liberazione. Qui potete trovare un video girato il 19 Luglio 1944 nel quale si vedono le truppe partigiane entrare in città, tra le figure si può notare il Comandante del X° distaccamento Bruno Bernin

Resisti Ricorda Libera - Mappe delle Resistenze - 71° Anniversario del Bombardamento di San Lorenzo - Era il mattino di lunedì 19 luglio 1943. Le conseguenze terrificanti contarono 1500 morti, 6000 feriti, 10.000 case distrutte e 40.000 senza tetto.

"[...La guerra, aborto d'uomini dementi, è passata sulla
mia casa di San Lorenzo. Il cuore ha le sue distruzioni
come le macerie di spettri,eppure il cuore ancora grida, geme, dispera, ma vive..]"
Elio Filippo Accrocca, poeta Sanlorenzino

::: venerdì 18 luglio :::

★Casa della Partecipazione - ore 16.00 | Inaugurazione mostra fotografica "Dal tramonto della Ragione all'Alba della Libertà" -
Mostra di fotografie storiche della collezione Grammaroli

★Communia | "Sulla cresta dell'onda"

ore 18.30 | presentazione dell'ultimo numero della rivista Zapruder sulle radio libere a San Lorenzo a seguire: apericena e djset.

★Cinema Palazzo |

alle ore 19.00 Presentazione dell'intervista a Gaetano Bordoni " Si accettano prenotazioni" di Giorgio Neri e Antonella di Girolamo

Per non dimentiCarlo. Il programma delle iniziative a Genova, 19-20 luglio 2014

 Per non dimentiCarlo. Il programma delle iniziative a Genova, 19-20 luglio 2014

Per non dimentiCarlo. Il programma delle iniziative a Genova, 19-20 luglio 2014

www.piazzacarlogiuliani.org – Ecco il programma delle iniziative che si terranno a Genova, il 19 e 20 luglio, in occasione dell’anniversario della mattanza del G8 del 2001 e dell’uccisione di Carlo Giuliani.

Condividi contenuti