Circolo

Terremoto, Rifondazione esprime vicinanza alle popolazioni colpite: "Messa in sicurezza opera prioritaria, lo ripetiamo da anni"

"Rifondazione comunista esprime vicinanza alle popolazioni laziali, marchigiane ed umbre colpite dal terremoto. Ai familiari di quanti hanno perso la vita va il nostro più sentito cordoglio. Il nostro partito ha già preso contatto con le istituzioni territoriali impegnate nella zona terremotata per portare aiuto e solidarietà concreta alle popolazioni. Le nostre sedi e i nostri militanti sono impegnati da subito nella raccolta di quanto può occorrere alle popolazioni colpite dal terremoto", come si legge in un comunicato a firma di Paolo Ferrero. "Nelle prossime ore daremo ulteriori indicazioni per dare aiuti concreti -  continua Ferrero - in base alle necessità verificate sul territorio colpito dal sisma. Rimane forte amarezza per il ripetersi di queste tragedie.

Forte scossa di terremoto nella notte di oggi, Mercoledì 24 Agosto 2016, avvertita distintamente a Roma ed in tutto il Centro Italia. Gente in strada a Roma ed in buona parte del Lazio, dell’Umbria, delle Marche, della Toscana e dell’Abruzzo.

I Compagni del Circolo territoriale di Primavalle del PRC “Valerio Panzironi” esprimono tutta la loro affettuosa solidarietà alle popolazioni del centro Italia e accorato cordoglio per le vittime del violento sisma che questa notte ha devastato interi centri a noi carissimi nel reatino in Umbria nelle Marche portando terrore e dolore. https://www.facebook.com/terremotocentroitalia/?fref=ts Sollecitiamo il governo ad intervenire in maniera straordinaria per salvare le vite ancora in pericolo e per mettere in sicurezza le popolazioni interessate. Appello del sindaco di AMATRICE, in provincia di Rieti: serve che vengano liberate le strade di accesso, una è bloccata da una frana e l'altra ha un ponte che sta per crollare. Mezzo paese non c'è più...

Lunedì 29 Agosto ATTIVO del CIRCOLO P.R.C. “Valerio Panzironi” RIUNIONE nella sede del nostro Circolo in via Lorenzo LITTA al Lotto 25 a Primavalle dietro Piazza Capecelatro alle ore 20

CIRCOLO PRC "VALERIO PANZIRONI" MUNICIPIO ROMA 14
Care compagne e cari compagni,
ci rivedremo al Circolo per una RIUNIONE/ATTIVO a via Lorenzo Litta LUNEDI' prossimo alle ORE 20.
Faremo  così  il punto sulle seguenti tematiche politiche e sociali:
1.Comitato per il NO al REFERENDUM

"A Ventotene per l'ammuina sull'Europa di Renzi, Hollande e Merkel". Pubblichiamo l’intervento di Paolo Ciofi

I teatranti sono Renzi, Merkel e Hollande. I quali nell’isola pontina, con gran fracasso di tamburi e tromboni della comunicazione padronale e anche di quel giornale che dichiara (senza vergogna) di essere stato fondato da Gramsci, tentano di mascherare la loro inanità nascondendosi dietro il Manifesto di Altiero Spinelli, un combattente tenace che di certo non avrebbe gradito. Andiamo allora al dunque e diciamo la verità.

L’idea dell’Europa federale e degli Stati uniti d’Europa concepita da Spinelli e Rossi nasce sulla premessa dell’abbattimento dell’imperialismo del capitale, del dominio assoluto dei monopoli privati e della grande finanza. Cioè del nazifascismo, che aveva provocato la tragedia della seconda guerra mondiale e la distruzione di ogni principio di solidarietà, libertà e uguaglianza.

Roma, sgombrato il Point Break. La protesta Fiom: "C'è bisogno di spazi aperti, solidali, inclusivi"

Oggi a Roma è stato sgomberato il “Point Break”, lo studentato occupato nato al Pigneto in risposta alla crisi delle politiche abitative e di accesso e sostegno al diritto allo studio che aveva restituito un immobile vuoto a studenti e cittadini. Negli ultimi 7 anni era stato attraversato come spazio solidale nato durante l’Onda dalle rivendicazioni dal basso di studenti e precari e aperto al quartiere e alla città dando vita anche a sportelli di mutuo-aiuto come quello contro i distacchi idrici operati da Acea. "Al contrario dello sgombero coatto - si legge in una nota di protesta della Fiom - è importante che l’amministrazione della città sappia ascoltare e dare risposte ai bisogni delle persone e che supporti invece di attaccare quelle realtà che in questi anni si sono fatte dal basso garanti dell’inclusione sociale e che hanno cercato di fornire risposte e aiuti solidali a chi è escluso dall’accesso all’abitazione, all’alloggio e dal sistema di welfare".

Pubblichiamo l'appello che sta girando nei posti di lavoro per raccogliere adesioni contro la intesa contrattuale per le aziende pubbliche dell'igiene ambientale un appello dal basso, scritto a più mani dai delegati e dai lavoratori dell'igiene ambientale

IGIENE AMBIENTALE: DICIAMO NO ALL’IPOTESI DI ACCORDO
Ci rivolgiamo ai lavoratori dell'igiene ambientale con o senza tessera
sindacale , ci rivolgiamo a quanti in questi mesi hanno lottato scioperando e
bloccando il lavoro straordinario pur di vedere rinnovato il proprio contratto
e riacquistare salario, diritti e dignità.
Dopo due giornate di sciopero ed altre due previste per metà luglio, il 10
luglio, cgil cisl uil fiadel accettano le condizioni di Utilitalia.
Non ci siamo mobilitati per un contratto nazionale peggiorativo, non per
aumentare di due ore l'orario settimanale ,da 36 a 38, in cambio di poche ore
di permesso a parità di salario dal 1 gennaio 2017
Questa intesa se non viene rigettata dai lavoratori/trici nelle assemblee e
nelle consultazioni certificate rischia di essere presa come modello nazionale
per altri rinnovi di contratti e peggiorare le nostre condizioni di lavoro
Non possiamo accettare:

Gli Spitfire sono spuntati dalle urne di Giorgio Cremaschi (Piattaforma Sociale Eurostop)

Pubblichiamo L'ODG approvato a larga Maggioranza dal Comitato Politico Federale di Roma del P.R.C SUL BALLOTTAGGIO A ROMA

Comitato Politico Federale del 16 giugno 2016
Ordine del giorno
Il Comitato Politico Federale, riunitosi in data 16 giugno 2016, in merito al ballottaggio per la designazione del nuovo sindaco di Roma dà indicazione ad iscritti, simpatizzanti ed elettori, di recarsi ai seggi e di procedere all’annullamento della scheda.
Il Partito della Rifondazione Comunista è alternativo al Partito Democratico e al Movimento 5 Stelle. In assenza di qualsivoglia intesa di natura programmatica, l’apprezzamento per talune singole figure riconducibili ad una delle opzioni politiche in campo non consente di esprimere alcuna indicazione di voto. La logica «maggioritaria» che imporrebbe di «schierarsi», in un contesto di evidente crisi della rappresentanza, va quindi respinta.
Il Partito della Rifondazione Comunista persegue l’obiettivo di costituire un'opzione politica a sinistra alternativa e autonoma, in grado di rappresentare ed organizzare gli interessi dei lavoratori e dei settori popolari.

CIRCOLO territoriale P.R.C. Primavalle “Valerio Panzironi” Municipio 14. Via Lorenzo LITTA al Lotto 25 a Primavalle dietro Piazza Capecelatro. COMUNICATO STAMPA: "Lista "Sinistra x Roma" XIV Municipio - Ballottaggio: nessun sostegno a PD e M5S.

Care compagne e cari compagni, questo di seguito il comunicato stampa, con la posizione assunta all'unanimità dal CIRCOLO riguardo ai ballottaggi alle amministrative di Domenica 19 Giugno, a firma di SINISTRA x ROMA - Municipio XIV.

Cogliamo l'occasione per anticiparvi che VENERDI' prossimo, 17 giugno, ALLE ORE 20.30 faremo nel nostro Circolo  via Litta una PIZZA/CENA x l'autofinanziamento e la copertura delle spese elettorali sostenute.  INVITIAMO TUTTI E TUTTE A PARTECIPARE!

COMUNICATO STAMPA:  "Lista "Sinistra x Roma" XIV  Municipio - Ballottaggio: nessun sostegno a PD e M5S.

ROMA, Martedì 7 giugno dalle ore 18.00 a Piazza Vidoni partiti, movimenti e sindacati si mobilitano per sostenere la rivoluzione venezuelana. Non ci saranno bandiere di appartenenza, ma sventoleranno solo quelle dei popoli.

Roma 7 giugno: in piazza con il Venezuela bolivariano

La battaglia è comune! La difesa del Venezuela bolivariano è la difesa anche dei nostri diritti

Il Venezuela subisce in queste ore un tremendo attacco da parte delle oligarchie finanziarie per la destituzione di un governo democratico e sovrano. L’inizio dell’ultima offensiva destituente è datato 12 aprile, con un editoriale del Washington Post: “il Venezuela ha disperatamente bisogno di un intervento politico dei suoi vicini, che per questo dispongono di un meccanismo appropriato nella Carta Democratica Interamericana dell’Organizzazione degli Stati Americani, la OSA, un trattato che contempla l’azione collettiva quando un regime violi le norme costituzionali”. Il piano enunciato dal giornale del Pentagono è chiaro: ottenere un pretesto per un intervento armato che trasformi il Venezuela nella nuova Siria e l’America Latina in un nuovo Medio Oriente.

“Il problema di Roma è il patto con i costruttori. Bisogna fare in modo che questo patto non si riconsolidi. Ci faremo una ragione se il Pd non tornerà al governo di Roma. Anzi sarà un bene perché rappresenterà una rottura con il passato" (Fabio Alberti)

CIRCOLO PRC "VALERIO PANZIRONI"  MUNICIPIO ROMA 14  Care compagne e cari compagni,
 
per questo venerdì ci siamo dati appuntamento alle ore 16.30 a piazza Capecelatro (giornalaio) per l'ultimo volantinaggio di questa campagna elettorale per le amministrative a Roma.
 

Per fermare il TTIP. Per tutelare i diritti e i beni comuni. Per costruire un altro modello sociale ed economico, per difendere la democrazia.

banner_stopttip7maggio

Chiediamo a tutte le donne e gli uomini da sempre attivi in difesa dei diritti e dei beni comuni, ai sindaci, ai comitati, alle reti di movimento, alle organizzazioni sindacali, alle associazioni contadine e consumeristiche, agli ambientalisti e al mondo degli agricoltori e delle piccole imprese e a tutti quanti hanno a cuore la democrazia, di costruire assieme a noi una grande manifestazione nazionale a Roma il 7 maggio 2016.

MERCOLEDÌ' 6 Aprile ATTIVO del CIRCOLO P.R.C. “Valerio Panzironi” RIUNIONE nella sede del nostro Circolo in via Lorenzo LITTA al Lotto 25 a Primavalle dietro Piazza Capecelatro alle ore 19 (le sette di sera)

CIRCOLO territoriale PRC "VALERIO PANZIRONI" MUNICIPIO ROMA 14 Care compagne e cari compagni, è indetto un attivo degli iscritti al Circolo ci vediamo il prossimo MERCOLEDI' 6 APRILE, dalle ore 19.00 alle ore 21.30, al Circolo PANZIRONI in via Lorenzo Litta, sul seguente O.d.g.:

1. Tesseramento al PRC 2016;

2. Racconti Resistenti: 25 Aprile in piazza San Zaccaria Papa per il KURDISTAN;

3. Referendum anti-trivelle del 17 Aprile: VOTA SI (la vittoria del Sì comporterebbe, in caso di raggiungimento del quorum, che nessun giacimento che si trovi in mare ed entro le 12 miglia dalla costa possa continuare le operazioni una volta superato il termine di durata della concessione).

4. Elezioni nel Municipio 14: confronto e proposte;

5. Varie ed eventuali.

Invitiamo tutte/i alla partecipazione ed alla consegna delle tessere fatte.

Saluti a pugno chiuso.    Il Segretario del Circolo - Giacomo Franco

 

Roma non si vende! Sabato ventimila in piazza. Roma non si vende, la “città bassa” rivendica l’autogoverno.

Roma non si vende. Movimenti sociali, maestre, bambini, comitati, più di ventimila in piazza. «Le politiche del debito vogliono cancellare la politica. Per noi non è così, la politica si fa per le strade. Doveva essere un corteo capace di parlare alla città, ma alla fine ieri pomeriggio è stata la città stessa a prendere parola in un frizzante pomeriggio primaverile. Il cartello «Roma non si vende» aveva dato appuntamento alle ore 16 a Piazza Vittorio, cuore multietnico di Roma.

La piazza è tappezzata di manifesti che inneggiano ironicamente a Tonelli Sindaco, il curatore del blog Roma Fa Schifo che proprio nei giorni scorsi aveva aperto una sterile polemica contro il corteo, definito creativamente «pro-Mafia Capitale»: una mossa astuta, un fake che ha ridicolizzato un personaggio preso troppo sul serio alle latitudini più alte del governo cittadino.

Partecipiamo al referendum sulle trivellazioni offshore del prossimo 17 aprile, quando si potrà democraticamente giudicare la strategia energetica del governo ed esprimersi per la tutela dei nostri mari e del futuro dell’Italia intera. Votiamo SI!

Votiamo SI! Eliminiamo le Trivelle dai mari italiani. La domanda che si troverà stampata sulle schede è "Volete che, quando scadranno le concessioni, vengano fermati i giacimenti in attività nelle acque territoriali italiane anche se c'è ancora gas o petrolio?" Dunque chi vuole - in prospettiva - eliminare le trivelle dai mari italiani deve votare sì, chi vuole che le trivelle restino senza una scadenza deve votare no. Il 17 aprile gli italiani hanno la possibilità di fermare le piattaforme più vicine alle nostre coste. Producono solo il 3 per cento del gas di cui l’Italia ha bisogno, e lo 0,8 per cento del nostro consumo annuo di petrolio. Generano un gettito di royalties modestissimo, impiegano poche decine di persone. Ma inquinano, e molto. Come dimostra il rapporto “Trivelle Fuorilegge”, che evidenzia concentrazioni preoccupanti di sostanze tossiche e cancerogene nei fondali vicini alle piattaforme e nelle cozze che ci crescono sopra.

Venerdì 18 Marzo Incontro dibattito dalle ore 18 (le sei di sera) presso la sede del nostro Circolo Territoriale del PRC di Primavalle (Municipio 14) “Valerio Panzironi” in Via Lorenzo Litta (dietro a Piazza Capecelatro)

Venerdì 18 Marzo Incontro dibattito dalle ore 18 (le sei di sera) presso la sede del nostro Circolo Territoriale del PRC di Primavalle (Municipio 14) “Valerio Panzironi” in Via Lorenzo Litta (dietro a Piazza Capecelatro) per parlare della Roma Capitale del Commissario Tronca che vuole poter: Smantellare i Servizi Sociali - Svendere la Città ai privati – Licenziare i Lavoratori – Rendere la Città e noi tutti schiavi del debito –Introdurrà Giacomo FRANCO Segretario del Circolo. Interventi di: Paolo BERDINI, Marco BERSANI, Roberto MARTELLI, Armando MORGIA, Claudio ORTALE, Gianni TROIANI, Tiziana ULERI, Claudio URSELLA. Alle 21 (le nove di sera) al Circolo CENA e PIZZA ROSSA per il TESSERAMENTO 2016 a RIFONDAZIONE COMUNISTA

Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo, la richiesta firmata da 22 compagni per un passaggio formale in Comitato Politico Federale, unico organo deputato statutariamente a prendere la decisione finale sul ruolo del PRC nelle amministrative romane.

Rispetto alla verifica della candidatura Fassina, prendiamo atto che ad oggi non è garantita la necessaria discontinuità con la giunta Marino e con il personale politico che l’ha sostenuta che il CPF del PRC di Roma chiede. Questo alla luce della convergenza con l’associazione che si raggruppa attorno a Marino stesso e al rifiuto di valutare la possibilità che in un’eventuale lista non sia presente il personale politico che quella giunta filo-liberista l’ha sostenuta in coalizione. E’ evidente quindi che con queste premesse il profilo politico alternativo non è garantito né nell'ipotesi (che a oggi sembra tramontata) di una lista unitaria, ma tanto meno nell'ipotesi che sta prepotentemente emergendo di una “coalizione di liste differenti” a sostegno della candidatura di Stefano Fassina.

Contro le trivelle. Il 17 aprile tanti SI!

Le trivellazioni sono una pratica barbara e arcaica di ricerca e produzione di fonti energetiche, che violenta il territorio e deturpa il paesaggio, che sottrae sovranità alle comunità locali e le sacrifica alle multinazionali, che impoverisce ulteriormente la Terra, piegandola a un modello di sviluppo non più compatibile con la sopravvivenza del Pianeta e del genere umano. Il cosiddetto decreto “sblocca trivelle” del governo Renzi rende questa pratica più agile, più snella e accentra nelle mani del governo nazionale la valutazione d’impatto ambientale sulle perforazioni. In tutta Italia e in tutto il mondo esistono comitati, movimenti, studi scientifici che – oltre a battersi contro le trivellazioni – dimostrano la possibilità e l’utilità di investire su una produzione energetica rinnovabile e pulita, non più fondata su idrocarburi e risorse naturali non rinnovabili.

Condividi contenuti